MASTER
 
 
 
  NEWS
 


L’obiettivo del progetto consiste nello svolgere attività di comunicazione ed informazione a livello locale nella regione Euro-Mediterranea, coprendo materie relative all’Unione Europea e alle sue relazioni economiche sociali e culturali con i paesi dell’area MEDA. La circolazione di una corretta informazione riguardante la struttura politico-istituzionale dell’Unione Europea, la gestione di politiche comuni e dei processi che conducono all’articolata rete di relazioni internazionali, rappresentano un obiettivo essenziale e sensibile nella delicata e complessa fase storica che sta attraversando la costruzione europea. Questo è particolarmente vero sia dal punto di vista dell’equilibrio tra gli stati membri rappresentato dagli organismi dell’Unione Europea che dal punto di vista delle relazioni economiche, sociali e politiche dell’Unione con attori strategicamente rilevanti come il mondo arabo, i paesi ed i territori del Mediterraneo meridionale. I risultati raggiunti nel contesto del partenariato Euro-Mediterraneo e i nuovi obiettivi ancora da raggiungere - e che contribuiranno alla costituzione di relazioni più stabili e proficue tra i paesi europei e quelli del Mediterraneo, basati su una conoscenza reciproca e su comprensione e tolleranza - sono considerati una questione prioritaria.

L’obiettivo generale del progetto sarà raggiunto attraverso due attività correlate, delle quali si dà conto nelle pagine seguenti (punto A e punto B).

Se, dunque lo scopo ultimo del progetto consiste nell'avvicinare l’Europa ai paesi e territori MEDA da un punto di vista accademico, ci si propone di promuovere una formula di istruzione a distanza sotto forma di “Master” universitario incentrato sul tema : la Cultura Europea. Si tratta di un corso di preparazione generale per laureati e laureandi che si stanno indirizzando ad un titolo di Master più specifico. Prima della fase iniziale di questo Master, e allo scopo di promuoverlo, sarà organizzata una gara su base di quiz tra le Università dei territori e dei paesi MEDA. La componente quiz è stata concepita come veicolo per la visibilità del progetto, utile per promuovere il Master incentivando la partecipazione degli studenti.

*************

Punto A) La Gara a Quiz tra le Università MEDA

La gara tra le Università avrà luogo tra quelle Università che tra tutte le Università dei paesi e dei territori MEDA (circa 300) avranno accettato la nostra proposta e comprenderà le seguenti 4 attività progressive:

1. La promozione della gara nelle Università

2. La selezione dei partecipanti

3. Le regole del gioco e la relativa organizzazione

4. I premi.

Si dovrà considerare l’uso di diversi strumenti di comunicazione: Internet, giornali universitari, canali televisivi terrestri e satellitari.

A.1 Promozione della gara

Le attività di promozione e visibilità si svolgeranno nelle Università attraverso i loro giornali interni.Può essere considerata l’inclusione di un link sul loro sito Internet con la spiegazione del progetto, ma anche la distribuzione di volantini o e la realizzazione di annunci attraverso i canali televisivi locali e nazionali o l'adozione qualsiasi altro mezzo disponibile purché atto alla diffusione dell'evento. Queste attività di promozione saranno coordinate e supportate da UNINETTUNO.

Ogni Università sarà libera di organizzare corsi di diverso tipo per i propri studenti tra l’inizio della promozione e quello della gara. In ogni caso, le video-lezioni di preparazione per la gara saranno disponibili su internet e sui due canali satellitari UNINETTUNO a partire da settembre. Il team del progetto di UNINETTUNO fornirà, se richiesto, assistenza all’organizzazione di queste attività.

Di conseguenza, i laureati e gli studenti universitari dovranno registrarsi per la gare entro una certa scadenza.

A.2 Regole del Gioco

 

A.2.1 – selezione nazionale.

La prima selezione dei partecipanti avverrà ad un livello nazionale, in una o più università che aderiscono all’iniziativa. I partecipanti dovranno registrarsi via internet sul sito di UNINETTUNO e presenziare alla selezione. Le informazioni circa le università dove avrà luogo la prima selezione saranno disponibili per tempo. La gara sarà basata su 20 domande su differenti temi relativi all’Unione Europea, preparati dal Comitato di Gestione Scientifica sulla base delle video-lezioni che saranno trasmesse per un mese su internet e sui due canali satellitari RAI NETTUNO SAT 1 e RAI NETTUNO SAT 2.

Ogni paese potrà avere regole speciali per la propria selezione nazionale, basata sul numero di Università nel paese e su altre circostanze nazionali. Ogni gara nazionale sarà controllata da una commissione che avrà lo scopo di verificare la conformità con le regole del gioco stabilite. La commissione sarà nominata tra i professori universitari dell’università che ospita la selezione. Ogni domanda o test corrisponderà ad un certo punteggio. I vincitori (fino a un massimo di tre per ogni paese) saranno quelli che otterranno il punteggio più alto. In caso di parità di punteggio, la commissione valuterà i migliori studenti tramite un colloqui, indicando infine (in modo insidacabile) i tre studenti che parteciperanno alla gara internazionale.

Per rendere più alta la visibilità del progetto, l’organizzazione delle gare nazionali sarà fatta di concerto con le università partecipanti e, se possibile, coinvolgendo le reti TV locali. In ogni caso, la messa in onda e la ri-messa in onda della gara saranno assicurate da UNINETTUNO attraverso i suoi due canali satellitari.

A.2.2 – Gara internazionale

I vincitori delle selezioni nazionali si affronteranno in una gara internazionale. Il livello di difficoltà aumenterà e durante le gare internazionali sarà richiesta una specifica conoscenza di tutte le questioni europee. I giudici della gara saranno tre membri nominati dal Comitato di Gestione Scientifica. Tutta la gara sarà filmata e sarà trasmessa via satellite e se possibile sui canali televisivi nazionali dei paesi partecipanti. A questo scopo una collaborazione con la COPEAM è già stata avviata per attrarre più canali televisivi locali possibili già dalla prima edizione della gara.

A.3 I premi

 

L’importanza dei premi è fondamentale, almeno nella prima edizione della gare tra le Università, allo scopo di rendere il gioco più attrattivo.

I tre membri vincitori della gara nazionale saranno premiati con la partecipazione gratuita al Master.

I loro viaggi, spese di vitto e alloggio per la gara nazionale saranno coperte da UNINETTUNO. Le spese di viaggio, vitto e alloggio dei tre vincitori della selezione nazionale che parteciparanno alla gara internazionale saranno a carico di UNINETTUNO.

I tre vincitori finali saranno invitati a Bruxelles per visitare le istituzioni europee per tre giorni. Le spese di viaggio, vitto e alloggio dei tre vincitori saranno a carico di UNINETTUNO.

A.4 Commenti finali sulla gara tra Università MEDA

Si propone la creazione di un sito internet (o di una pagina nei giornali locali o riviste), per mostrare e monitorare l’implementazione del gioco, come anche le prestazioni delle squadre in ogni momento). I punteggi ottenuti saranno mostrati, anche come mini-reportage ed interviste comprensive di foto. Questo strumento informativo avrà la funzione di “gazzetta digitale”, per esempio tra supporter e squadre, e di aumentare la visibilità a livello internazionale sia per il programma che per l’Università/facoltà.

Per l’implementazione dell’ultima fase internazionale del gioco, il paese ospitante potrebbe essere scelto sia tra l’Italia (Roma) che la Giordania (Amman, sul Mar Morto) o qualsiasi altro paese o territorio dell’UE o MEDA, in base anche all’interesse mostrato della autorità e dai canali televisivi locali. Questa selezione sarà svolta in stretta collaborazione con l’Autorità Contraente.

Il gioco sarà trasmesso dai due canali televisivi satellitari gestiti da UNINETTUNO e saranno disponibili gratuitamente per tutte le televisioni locali nei paesi e nei territori partecipanti e negli stati membri dell’UE come anche nei paesi interessati.


Punto B) Master in Cultura Europea

 

Oggi l’Unione Europea costituisce un reale attore politico, sia in Europa che sulla scena internazionale. L’attuale accelerazione del processo di integrazione è strettamente collegata alla globalizzazione dell’economia e al bisogno dei paesi europei di affrontare nuove sfide internazionali politiche, sociali ed economiche. Il dibattito sul ruolo e sul futuro dell’Unione Europea riflette anche la necessità di capire e di integrarsi in questa entità sopranazionale “ibrida”. L’idea di un Master in Cultura Europea per studenti MEDA è nata e si è sviluppata per affrontare alcune tra le sfide che emergono dal problematico contesto di riferimento. E' pertanto auspicabile una più profonda conoscenza dell’Unione Europea per i cittadini dei paesi dell'area Euromediterranea.

I moduli a distanza del Master sono definiti e sviluppati da UNINETTUNO secondo le istruzione del Comitato di Gestione Scientifica preposto al Master. Esso, presieduto dal Prof. Franco Cardini dell'Istituto ISU dell'Università di Firenze, è composto da altri intellettuali provenienti dalle nazioni euromediterranee leader del progetto: Egitto, Giordania, Marocco e Tunisia.

Il principale compito del Comitato di Gestione Scientifica sarà di definire e di convalidare il Master proposto dal Presidente del Master, Prof. Franco Cardini.

B.1 Obiettivi Formativi

Il principale obiettivo del programma è quello di offrire agli studenti universitari e ai laureati un’istruzione specializzata nel campo degli studi europei. In particolare il Master si incentra sulla Cultura Europea, ovvero sul lungo processo di costituzione di una effettiva identità europea, unitaria e al contempo articolata secondo le diversità costitutive l'Europa stessa, per la quale è stata adottata la calzante interpretazione di M. Cacciari: Europa come Arcipelago culturale, unitario ma composito al suo interno.

B.2 Struttura e contenuto dei corsi

Il Comitato di Gestione Scientifica ha definito la seguente struttura del Master.

Sono previsti 5 moduli principali e 5 moduli aggiuntivi.
Ogni modulo principale prevede 10 ore di lezione video e 20 ore di esercitazioni e tutoraggio on-line, espletato dalle Università MEDA, che supporterà gli studenti nella scelta dei piani di studio e nella preparazione degli esami.
Ciascuno dei moduli aggiuntivi prevede 5 ore di lezione video e 10 ore di esercitazioni.
Il Master sarà portato a termine con la preparazione di una dissertazione finale parole nella quale gli studenti dovranno dimostrare la loro capacità di orientarsi e di trattare le tematiche affrontate dalla didattica.
Il Titolo è rilasciato da UNINETTUNO, e sarà controfirmato dalle rispettive Università MEDA di tutoraggio, fornito dall’UNINETTUNO, sarà funzionale e preparatorio per gli studenti MEDA che vorranno frequentare un Master in Studi Europei presso l’Institutes d’Etudes Politiques di Parigi e il Collegio Europeo di Bruges.

Moduli Obbligatori

Gli studenti devono seguire 5 moduli a distanza di 10 ore ciascuno:

1° MODULO: Storia europea del XX secolo

Prof. Franco Cardini, Professore Ordinario di Storia Medievale - Istituto Superiore di Scienze Umanistiche - Firenze.
Prof.ssa Lea Campos Boralevi, Professore di Storia delle Dottrine Politiche - Università degli Studi di Firenze - Dipartimento di Scienze Sociali

Argomenti fortemente caratterizzanti, di cui tener conto nell’articolazione dei contenuti del corso:

  • L’autocoscienza identitaria e il concetto di Occidente
  • Le “radici” storiche dell’Europa: le grandi questioni (I)
  • Le “radici” storiche dell’Europa: le grandi questioni (II)
  • I tempi della storia. Il concetto di Lungo Medioevo
  • La “religioni” della storia.

In particolare i titoli delle 10 lezioni sono i seguenti:

 

L'autocoscienza identitaria e il concetto di occidente

 

Le radici storiche dell'Europa: le grandi questioni I

 

Le radici storiche dell'Europa: le grandi questioni II

 

I tempi della storia I

 

I tempi della storia II

 

Le religioni della storia I

 

Le religioni della storia II

 

Lo sviluppo dei sistemi politici a partito unico e il totalitarismo I

 

Lo sviluppo dei sistemi politici a partito unico e il totalitarismo II

 

Libertà e diritti nella tradizione liberale e socialista

 

2° MODULO: Economia dell'integrazione europea

Prof. Kiril Ribarov, Docente Charles University di Praga - Cattedra di Business Administration

Prof. Nicolas Vernicos, Department of Cultural Technology and Communication - Aegean University - Greece

Argomenti caratterizzanti i contenuti del corso:

  • Cultura europea e Scienze dell’economia
  • Dalla rivoluzione industriale all’integrazione europea. Breve storia economica dell’Europa contemporanea
  • Oltre il welfare state e il post-capitalismo
  • La governance dell’economia su scala globale

3° MODULO: L'Unione Europea e le sue istituzioni

Prof. Sandro Gozi, Professore presso il College d’Europe, Bruges e Professore presso l’Institutes d’Etude Politique de Paris Science Po
Prof. Pier Virgilio Dastoli, Direttore dell’Ufficio di Rappresentanza della Commissione Europea a Roma

4° MODULO: Sistema politico e giuridico europeo

Pierpaolo Settembre, Ricercatore presso EIPA, European Institue of Public Administration, Maastricht (Belgio)
Prof. Saverio Sticchi Damiani, Docente di Diritto dei Beni Culturali - Facoltà di Economia - Università di Lecce

Argomenti caratterizzanti i contenuti del corso:

  • Nascita ed evoluzione dell’Unione Europea
  • La dignità umana e la garanzia della tutela dei diritti fondamentali nel processo di costituzione dell’Unione Europea
  • L’azione umanitaria nelle politiche europee
  • Tutela dei diritti fondamentali dell’uomo

5° MODULO: L'UE nel contesto internazionale

Prof. Cosimo Risi, Docente di Relazioni Internazionali - Università di Salerno
Prof. Mohammed Al- Momany, Assistant Dean, Faculty of Arts - Politica Science Department - Yarmouk University

*********************************************

Moduli Opzionali

Gli studenti dovranno seguire 5 modulidi 5 ore ciascuno tra i seguenti:

1° MODULO : Libertà e diritti umani nella UE

Emilio De Capitani, Segretario Commissione Libertà Civili, giustizia e affari interni del Parlamento Europeo
Prof.ssa Lea Campos Boralevi, Professore Storia delle Dottrine Politiche - Università degli Studi di Firenze - Dipartimento di Scienze Sociali

Argomenti caratterizzanti i contenuti del corso:

  • Umanità, Diritti Umani e dignità morale (il pensiero anti-utilitarista?)
  • L’Europa occidentale: modalità di confronto con culture diverse
  • Diritto e religione nelle società europee a confronto con i problemi indotti dalla globalizzazione
  • Democrazia e diritti
  • Libertà e diritti nella tradizione liberale e socialista
  • L'emancipazione femminile in Europa

2° MODULO: Politica estera e commerciale

Alessandro Fusacchia, Ricercatore presso l’Istituto Universitario Europeo di Firenze

Argomenti caratterizzanti i contenuti del corso:

  • La cooperazione allo sviluppo nella politiche europee
  • Politiche europee (agricoltura, etc)

3° MODULO: Il patrimonio culturale euro-mediterraneo

Prof. Jean-Frederic Schaub, Directeur des études presso l'école des hautes études en sciences sociales - EHESS – Parigi

  • Il mondo fenicio occidentale come misura del mondo mediterraneo
  • Dalla Siria all’Occidente, il ruolo del Mediterraneo nello sviluppo della cultura greca e latina
  • Il patrimonio storico culturale mediterraneo
  • Stretegie di valorizzazione e di tutela del patrimonio archeologico euromediterraneo

4° MODULO : L'Europa allargata e la sua influenza sui territori e paesi MEDA

Prof. Attallah Al-Jundi - Chairman - Department of Political Science - Faculty of Arts - Yarmouk University – Jordan

  • L’allargamento dell’Unione Europea, questioni e prospettive
  • La Turchia parte dell’Europa
  • La politica estera dell’Unione dopo l’allargamento
  • Europa allargata e paesi MEDA
  • Frontiere Mediterranee allargate d’Europa

5° MODULO: La globalizzazione in un mondo multiculturale

Prof. Danilo Zolo, Docente Ordinario di Filosofia del diritto, Facoltà di Giurisprudenza, Università degli Studi di Firenze

  • Prosepttive sociali e politiche sulla Globalizzazione e la Cultura
  • Globalizzazione e tutela dei patrimoni culturali nazionali
  • L’Unione Europea come nuovo attore internazionale
  • Globalizzazione e culture

***********************************

Gli studenti dovranno seguire un totale di 180 ore di programma tra video lezioni ed esercizi pratici on-line. I corsi saranno frequentati via Internet o tramite la televisione satellitare. I docenti dalle varie Università partecipanti potranno contribuire a registrare le video lezioni e, se possibile, i Commissari, o qualcuno di alto livello dello staff della Commissione, saranno invitati a partecipare alla registrazione di queste lezioni.

Un tutoraggio on-line, espletato dalle Università MEDA, supporterà gli studenti nella scelta dei piani di studio e nella preparazione degli esami. Sarà possibile partecipare a seminari on-line e a gruppi di lavoro di ricerca organizzati in collaborazione con i professori delle Università Europee. Gli esami avranno luogo nelle rispettive Università di provenienza.

Il Master sarà portato a termine con la preparazione di una dissertazione finale (10,000 – 12,000 parole) nella quale gli studenti dovranno dimostrare la loro capacità di orientarsi e di trattare le tematiche affrontate dalla didattica

Il Titolo sarà rilasciato da UNINETTUNO, e sarà controfirmato dalle rispettive Università MEDA di tutoraggio.

Il Master sarà promosso e pubblicizzato nei paesi e nei territori MEDA attraverso una gara tra Università concepita per svolgersi tra circa 300 Università. Le stesse Università saranno poi invitate a lavorare attivamente all’organizzazione del Master all’interno delle loro strutture, assicurando il tutoraggio.

Il Master assicura un totale di 60 CFU è gestito da UNINETTUNO ed è funzionale per la preparazione degli studenti MEDA che vogliono frequentare un Master in Studi Europei nelle Università consorziate Uninettuno oppure in una Università che partecipa alla Jean Monnet Action.

B.3 Lingue

Le lingue di insegnamento sono l'inglese, il francese e l’arabo.

 

B.4 Requisiti per l’ammissione

I candidati devono essere cittadini MEDA.

Devono essere laureati o almeno studenti universitari, preferibilmente in Scienze Sociali o Politiche, Sociologia, Giurisprudenza, Storia o Economia. Tuttavia saranno prese in considerazione domande da tutte le facoltà.Gli studenti dovranno dimostrare una buona conoscenza dell’inglese o del francese.

 

UNINETTUNO s.r.l. - Corso Vittorio Emanuele II, 39 - 00186 Roma - Phone : +39 0669207671 e-mail: info@uninettunosrl.net